Cultura

L’ultimo weekend dei presepi a Ragusa

Tra antichi mestieri e quartieri da riscoprire

Con l’Epifania va in scena l’ultimo fine settimana dei presepi. Sei ancora in tempo per rivivere la magia del Natale, tra figuranti e artisti locali: da Ispica a Giarratana, passando per Monterosso Almo, Ragusa e  Contrada Barco, ecco quali sono i presepi che puoi ancora visitare fino al 6 gennaio.

Monterosso Almo. Il Presepe Vivente di Monterosso è giunto ormai alla sua 35° edizione. Il quartiere Matrice, come ogni anno, ti fa rivivere le atmosfere d’un tempo molto lontano, riportando alla luce mestieri e costumi ormai scomparsi. Puoi visitare il Presepe Vivente di Monterosso Almo domenica 5 e lunedì 6 gennaio, dalle ore 17.30 fino alle 22.

Giarratana. Altrettanto storico e suggestivo è il Presepe Vivente di Giarratana, giunto ormai alla 29° edizione. Rappresenta il più importante appuntamento invernale del piccolo borgo ibleo: ti porterà a rivivere delle magnifiche ambientazioni d’inizio 900, alla scoperta del quartiere Couozzu, dagli scorci affascinanti. Il Presepe Vivente di Giarratana sarà aperto il 5 e il 6 gennaio, dalle ore 17 fino alle 20.30.

Ispica. 12° edizione per il Presepe Vivente di Ispica che, come di consueto, ti porterà tra le grotte del Parco Forza dove – un po’ teatro, un po’ catechismo – vivrai un evento che commuove e ispira credenti di tutto il mondo da diversi secoli a questa parte. Puoi visitarlo il 5 e il 6 gennaio, dalle ore 16.30 fino alle ore 20.30.

Ragusa. Al “Palazzieddu”, in Via Francesco Cilea, puoi visitare il Presepe organizzato dalla Parrocchia Sacro Cuore di Gesù a Ragusa. Anche questo andrà in scena il 5 e 6 genaio, dalle ore 19 alle 21.30. Inoltre, proprio il 6 gennaio, alle 10 del mattino partirà il corteo dei Re Magi che – accompagnati dal suono dei Tamburi Imperiali di Comiso – percorreranno alcune vie del centro storco per arrivare alle 11 sul sagrato della chisa, dove omaggeranno il Gesù Bambino.

Contrada Barco. Prima edizione sperimentale per un nuovo presepe, nato dalla passione delle due piccole comunità parrocchiali di contrada Montesano e Contrada Barco che hanno dato vita a una rappresentazione in uno scenario incantevole. A Villa Barco, che troverai lungo la strada che collega Modica a San Giacomo, è stato riportato alla luce un piccolo borgo composto da case ormai disabitate, nelle quali sono state ricreate le scene di un vissuto modicano ormai dimenticato. Il Presepe Vivente del Barco puoi visitarlo solamente lunedì 6, dalle 18.30 fino alle 21.30.

Città

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close